PREVENZIONE

ACQUA E CALCOLOSI

Che l’acqua da bere sia in qualche modo legata alla formazione, al passaggio e alla prevenzione dei calcoli delle vie urinarie è ormai universalmente riconosciuto, tanto a livello medico che nella cultura popolare. Un’acqua ad alto contenuto di residuo fisso, ovvero un’acqua dura, con presenza di fosfato di calcio, favorisce l’insorgere di depositi nefrologici.

Il fosfato di calcio presente nell’acqua, legandosi con l’ossalato di calcio di origine alimentare presente all’interno dell’intestino umano, non favorisce la successiva filtrazione da parte dei reni. Da tutto ciò ne deriva la formazione di calcoli renali che tecnicamente sono delle piccole aggregazioni derivanti da depositi di sali minerali, in genere situati nelle vie urinarie o nei reni. I sali minerali possono essere composti da minerali inorganici o organici. Solo le piante possono assimilare le sostanze inorganiche mentre l’uomo no, per questo la qualità dell’acqua è di fondamentale importanza per la prevenzione dei calcoli.

Bere acqua a basso contenuto di residuo fisso, come quella diAPURE agisce:

  • Diluendo i sali minerali presenti nelle urine, prevenendo così il rischio di costipazione granulare all’origine dei calcoli.
  • Rendendo alcaline le urine ed alleviando eventuali coliche associate alle patologie renali.
  • Riducendo il rischio di calcoli di struvite e calcoli di cistina nelle vie urinarie.

APURE previene naturalmente la calcolosi, infatti i parametri dell’acqua in uscita sono assimilabili ad acqua di sorgente di alta montagna esente da inquinanti chimici e batteriologici.

DISIDRATAZIONE E DIABETE

I soggetti affetti da una patologia diabetica devono prestare particolare attenzione al rischio disidratazione in quanto hanno già una propria tendenza patologica a disidratarsi. Ciò vuol dire che anche una leggera diminuzione nei livelli di idratazione può causare loro dei seri problemi di salute come la iperglicemia e in casi estremi la iperosmolare.

Rischio di disidratazione

APURE è indicato anche per tutte quelle persone che non sono affette da patologie metaboliche, il suo utilizzo quotidiano, rappresenta una prevenzione per la maggior parte delle patologie sistemiche che possono affliggere il corpo umano.

È importante che il giusto apporto dell’acqua di APURE venga mantenuto costante quotidianamente.
Infatti mentre le complicazioni in una persona giovane e non diabetica in seguito a disidratazione sopraggiungono solo nel momento in cui la disidratazione è veramente importante nel paziente diabetico anche il lieve scompenso può portareAPURE complicanze acute del diabete.
L’acqua del presidio medico APURE è di per sé equilibrata e riesce a ristabilire livelli di corretto equilibrio idrosalino nell’organismo con conseguente salubrità dello stesso.

Non aspettiamo di sentirci assetati, beviamo prima.
2L di acqua corrispondono a circa 6-8 bicchieri, non scendiamo mai al di sotto della quantità consigliata e beviamo un bicchiere d’acqua prima di ogni pasto. Durante i pasti utilizziamo bicchieri più grandi e se facciamo attività fisica portiamo con noi una bottiglietta d’acqua.

Nessun commento ancora

Lascia un commento